Conto alla rovescia per l’entrata in vigore la direttiva europea sui servizi di pagamento digitali, nota con la sigla PSD2, che a partire da lunedì 14 settembre introdurrà significativi cambiamenti sia a livello commerciale, attraverso l’open banking, sia nelle transazioni legate al commercio elettronico. La direttiva europea mira, in sostanza, ad accelerare la concorrenza, agevolando l’introduzione e il consolidamento di nuove tipologie di servizi bancari.

Partiamo dall’open banking, nuovo segmento del mercato finanziario che introduce nuovi servizi forniti da aziende che non sono però banche. I fornitori di tali servizi possono chiedere accesso al conto e ad altre informazioni che l’istituto bancario deve condividere secondo le richieste dell’utente. La normativa PSD2 definisce quali tipi di dati le banche devono obbligatoriamente condividere con una terza parte autorizzata e quali, invece, sono facoltativi.

Fonte: wallstreetitalia.comLeggi l’articolo completo

Facebook
LinkedIn
Twitter
RSS
X