La creazione di una Digital Library del patrimonio culturale italiano è tra le novità principali del regolamento per la riorganizzazione del ministero per i Beni culturali (Mibact). Il progetto sarà attuato attraverso un Istituto per la digitalizzazione il cui obiettivo è mettere in rete il materiale proveniente da oltre cento archivi, dalle biblioteche, dagli archivi delle soprintendenze e dagli istituti culturali. La Digital Library si configurerà come un istituto con un dirigente di prima fascia che avrà le competenze dei quattro istituti del ministero che si occupano di catalogo, tutela del patrimonio, audiovisivi degli archivi e delle biblioteche.

Fonte: corriere.it  Per leggere l’articolo completo >>

 

X